ILANA EFRATI: I COLORI DELL’UMBRIA SUL TESSUTO

E veniamo ora alla terza ed ultima protagonista di UCDA15 “Luxe of Botanical Dyed Cashmere”: Ilana Efrati
La designer di origine israeliana si divide ormai da tempo tra Tel Aviv e Todi, innamorata della campagna umbra.
E proprio i colori e le atmosfere dei boschi tuderti ispirano i suoi lavori: piatti e tessuti stampati e dipinti a mano, in maniera del tutto ecosostenibile.
Le piante, le foglie e i frutti sono impressi a mano sui tessuti e sulla terracotta fresca, lasciando segni che ricordano fossili naturali.
Ilana coglierà l’occasione del 22 settembre a Milano per presentare 4 pannelli in maglieria che rappresentano le stagioni della natura:
“Ogni opera è basata su un tessuto originale, fatto a mano, che ho creato e disegnato, e che sono stati presentati in gallerie d’arte, musei e manifestazioni artistiche in Italia e all’estero. I tessuti sono ricchi di colori che ho creato usando pigmenti naturali estratti da piante che crescono in Umbria. Questo progetto rappresenta i valori locali umbri, i colori autentici della natura, e la tradizione del tessile e
della pittura artigianale. Inoltre, il progetto si basa su una posizione pro-ecologica e sostenibile che cerca di riconnettere l’arte con la natura”.
Le 4 tele dipinte che potrete ammirare nello spazio ADI di via Bramante saranno in cashmere, seta e lino e fanno parte di un progetto più ampio della stilista che vuole trasporre la sua esperienza sul cashmere, utilizzando filati grezzi tinti con essenze naturali secondo la tecnica jacquard. Le tele che possono essere utilizzate sia come elemento di arredo che come capi da indossare.
Vi aspettiamo martedì dalle ore 17:00 per scoprirle insieme!

Qui il profilo Instagram di Ilana Efrati

Qui la sua pagina Facebook

Schermata 2015-09-17 alle 15.42.00

Schermata 2015-09-17 alle 15.42.13 Schermata 2015-09-17 alle 15.42.21

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ILANA EFRATI: THE COLORS OF UMBRIA ON TEXTILES
It’s time to meet the last (but not less important) protagonist of UCDA15 “Luxe of Botanical Dyed Cashmere”: Ilana Efrati
The Israeli designer has been living for years between Tel Aviv and Todi and she’s in love with Umbrian countryside.
The colors and atmospheres of Todi’s woods inspire her works: hand painted and printed dishes and textiles, fully ecosustainable.
Plants, leaves, fruits are hand-pressed on textiles and fresh terracotta, leaving signs that remind us of natural fossils.
Ilana will take the chance of September 22 in Milan to present 4 textile panels representing the seasons of nature:
“Each work is based on an original handmade fabric, that I created and designed and that are now presented in art galeries, museums and art exhibits in Italy and abroad. Fabrics are rich in colors that I created using natural pigments deriving from plants growing in Umbria. This project represents local Umbrian values, authentic nature colors and the artisanal textile and painting tradition. Moreover, the project is based on a pro-ecologic and sustainable research trying to reconnect art to nature.”
The 4 painted canvas you’ll be able to admire in the ADI space of via Bramante will be in cashmere, silk and linen and belong to a broader project of the designer who wants to move her experience to cashmere, using raw yarns dyed in natural essences with the jacquard technique. These textiles can be used both as a design furniture element and as wearable garments.
Let’s discover them together next Tuesday from 5 p.m.!

Here’s Ilana Efrati’s Instagram profile

And here her Facebook page